COMUNICATO STAMPA

L'arte come ponte ideale tra l'Italia e l'America

 

il 9 settembre alle ore 10.30

presso la sala delle Colonne

 Camera dei deputati

Via Poli, 19 Roma

 

verrà presentato il libro/catalogo

VITA A SPIRALE

di

Giusy D'Arrigo

(Armando Curcio editore)

 

 

Il libro racconta di una mostra d’Arte, dell’artista Giusy D’Arrigo, che verrà inaugurata il 3 ottobre 2013 a New York - Soho,

 evento curato dal Presidente del Women’s Forum della Camera di Commercio Italo-americana, dott.ssa Francesca Verga, e realizzato in collaborazione con il Consorzio Wylford di Milano, nell'ambito delle iniziative dell'anno della cultura italiana negli USA.


 

 (Munirsi di documento di identità, per gli uomini ingresso con giacca)

 

 

Nel 2013 nasce il progetto “VITA A SPIRALE”, un compendio armonico e caleidoscopico di opere pittoriche, di rare pittosculture composite, che esaltano  il talento tecnico ed artistico di Giusy D’Arrigo.

Un concetto di spirale che racchiude in se, tutto il significato di espansione, crescita, sviluppo e desiderio di Trascendenza.

Questa produzione, narrata sagacemente da un libro d’Arte, pubblicato dalla celebre casa editrice “Armando Curcio”, riunisce 73 creazioni artistiche, tra quadri e compendi d’arredo, oltre agli scritti autorevoli, di esponenti del mondo della cultura; verrà presentato il 9 settembre prossimo, durante un prestigioso convegno, che si svolgerà presso la:

 SALA DELLE COLONNE-CAMERA DEI DEPUTATI- via poli, n.19, ROMA.

Sia il progetto artistico di Giusy D’Arrigo, che il libro/catalogo omonimo che lo racconta, saranno destinati a espandere gli orizzonti oltre oceano, dove si svolgerà un momento di aggregazione culturale, in cui l’Arte contemporanea, farà da protagonista, per divulgare ancora una volta un messaggio umanitario celato dietro opere descritte e commentate abilmente da personaggi del mondo della cultura.

Non è la prima volta che Giusy espone a NEW YORK, ma adesso è l’ora del suo più importante debutto, con una sua prima grande mostra personale, unica ed originale, che rimarrà allestita a SOHO (celebre e storico quartiere degli artisti) per quattro mesi di fila, dal 3 ottobre2013 al gennaio 2014.

Un ponte simbolico, ma anche tangibile e concreto, tra Italia e Stati Uniti che intende intraprendere significativi traguardi, mettendo a confronto culture di diverso respiro sociale e ambientale, e ciò non solo nell'anno della cultura italiana negli USA, ma anche in avvicinamento dell'EXPO 2015, che ha come obiettivo ultimo quello di dare smalto al background artistico-culturale italiano nei suoi rapporti attuali e storici con i Paesi partecipanti (più di 130!), tra cui, in primis, gli USA.

Gli interessanti temi e l'opera della D'Arrigo saranno poi approfonditi ulteriormente nell'ambito di un secondo evento organizzato dal Consorzio Wylford, in partnership con l'Accademia di Belle Arti di Brera, che si terrà a Milano il prossimo 17 Settembre 2013, presso l'Accademia di Belle Arti di Brera.

I relatori:

- Prof.ssa Cristina Siciliano - Vicepresidente Armando Curcio Editore

- On. Souad Sbai - Presidente ACMID Donna onlus (che farà un saluto iniziale)

- Dott.ssa Francesca Verga - Presidente Women’s Forum - Camera di Commercio, New York

- Prof. Marco Eugenio di Giandomenico - Docente Politecnico di Milano, Presidente del Wylford Consortium Milano 

- Dott.ssa Mariangela Petruzzelli - Giornalista,  Critico teatrale, Sceneggiatrice e Autrice programmi RAI

- Dott. Giuseppe Rogolino - Giornalista Rai, Artista e Presidente dell’Associazione “Salvatoriana Cascada Onlus”

- Giusy D’arrigo - Artista

 Modera il Prof. Marco Eugenio Di Giandomenico.

 

Il progetto artistico “VITA A SPIRALE-SPIRAL LIFE” si realizza in sinergia istituzionale con Roma Capitale, con la Camera di Commercio italo-americana e con il “Consorzio Wylford”.

Sul valore della propria mostra personale “VITA A SPIRALE-SPIRAL LIFE”, GIUSY D’ARRIGO scrive nel catalogo:                                                                     

Jung sosteneva che la coscienza umana ha un percorso di crescita psichica a spirale che, partendo da un centro, si espande all’infinito collegandolo al simbolo tantrico dell’energia vitale, anche se, in realtà, ogni epoca, popolo e religione ha riscontrato nella spirale un intrigo virtuoso che si muove con noi e attorno a noi.  Tracce in movimento ci raccontano una parte del nostro passato, del nostro pianeta e del nostro essere…  Sia nell’universo che si espande a spirali, sia nel mondo vegetale, animale e umano.. ovunque.. si susseguono curve armoniose che, misteriosamente e silenziosamente, generano affascinanti e “vitali” atmosfere… Dai labirinti a spirale del nostro dna, che evidenziano intrecci ordinati, ma sempre diversi tra loro, in una logica fedele, contorta quanto perfetta... si può giungere… alla Sacralità dell’Hunab Ku, nel cui segno a spirale, la civiltà dei Maya trovò la più alta dimensione Divina.  Tutto ciò ha catturato la mia attenzione, proiettandomi istintivamente nell’irrazionale mondo a spirale. Tra strane forme e antichi segni, ho riscoperto una realtà che viene misteriosamente dal tempo e si proietta nel tempo, un mondo che si presenta ai nostri occhi, tangibile quanto irreale, remoto quanto contemporaneo, attraverso innumerevoli vortici racchiusi nelle menti umane che raccontano schegge di vissuto, dentro cui scorgere personali “Vite A Spirale” di ciascuno di noi…  Vite, che scelgono di vincere o perdere, di lottare o desistere, di vivere o morire; “Vite A Spirale”  logaritmica che, come la mia, lasciano spazio incondizionato ai propri sogni ed alla volontà di realizzarli; “Vite A Spirale” che danno voce libera alla propria coscienza che, pur faticando ad ascendere verso l’infinito, si nutrono, ogni giorno di passione e di immensa fede…

Dedico questa mostra a mio fratello, Angelo D’Arrigo, pluricampione mondiale di volo libero, scienziato etologo, ricercatore, ma soprattutto grande sognatore e maestro di vita, la cui spirale era, e continua ad   essere in costante ascensione”.


www.giusydarrigo.com

 

L'artista Giusy D'Arrigo è nata a Parigi il 18 ottobre 1970, dov’è cresciuta, sino al suo trasferimento in Sicilia. Attualmente vive ed opera a Roma ormai da diversi anni. Ha trascorso l'adolescenza a diretto contatto con gli artisti francesi che hanno avuto come riferimento la Scuola di Fontainebleau. Ha frequentato gli studi tenuti nella Ville Lumiere, partecipando a speciali corsi presso l'Academie des Beaux Arts di Parigi. Ha iniziato partecipando a numerose mostre collettive di arti figurative presso il Salon de printemps di Parigi, esponendo, inoltre, sia nei boulevards che presso gli ateliers Parigini. Ha proseguito la sua attività di pittrice e scultrice, presentando i suoi lavori in prestigiose gallerie e integrando negli anni importanti progetti ed eventi di respiro internazionale.  Ha dedicato una mostra itinerante dal titolo “METAMORFOSI”, in memoria del fratello Angelo D’Arrigo, pluricampione mondiale di volo libero, (scomparso nel 2006) esponendo in alcune importanti città del mondo: Buenos Aires, New York, Los Angeles, Milano, Roma. Inoltre, partecipando attivamente come artista, si è fatta promotrice di numerose iniziative, (anche televisive Rai) legate al concetto di ecosostenibiltà e salvaguardia dell’ambiente, diffondendo così messaggi di alto profilo sociale. Attualmente, coinvolgendo le nuove generazioni, sta proseguendo la sua attività, volgendo la sua attenzione verso temi riguardanti la difesa degli equilibri naturali e umani; (temi con i quali l’uomo di ogni tempo si è confrontato senza una particolare costrizione, ma che oggi, purtroppo, non costituiscono più una scelta opzionale, poiché rientrano tra gli imperativi categorici su cui si fonda il destino del pianeta); a tale scopo, la D’Arrigo sta condividendo, insieme all’artista e giornalista, Giuseppe Rogolino, (ideatore del Programma CONNESSUS), il progetto internazionale NethArs, di cui ne è ispiratrice. Le sue opere, oltre ad essere presenti in numerose collezioni private, sono oggetto di studio da parte di un pool di neurologi capitanati dal Prof. Fabrizio Vinci, fautore della Neuroestetica, la cui filosofia si fonda, sul pensiero che si fa colore e il colore pensiero, da queste esperienze è in progetto un libro, intitolato: “DAL COLORE ALL’ANIMA, le nuove frontiere della Neuroestetica”.


 Grazie della diffusione.

Ufficio Stampa 

"Major Press"-società di comunicazione

di Mariangela Petruzzelli

e-mail: mariangelapetruzzelli@gmail.com

cell. +39-331/5934925

 

in collaborazione con

 

Anna Gentilini

armando curcio editore

responsabile ufficio stampa